Charter in barca a vela SARDEGNA DEL SUD

vacanze in barca a vela sardegna

Sardegna del sud in barca. Si salpa da Cagliari e sulla rotta di andata e ritorno dall’isola di San Pietro sono molti gli ancoraggi  che incontreremo Capo di Pula, La spiaggia di Chia, L'isolotto di Tuaredda, Porto Malfatano, Piscinni, Teulada,  Isola Rossa, Porto Zafferano, Porto Pino, Capo Sperone, Le Saline,  Punta Colonne, Carloforte

 

Gli ancoraggi migliori, su sabbia, a 4 metri, sono a Cala del Morto e a Ponente degli scogli di Su Giudeu.. Ogni ormeggio, tra Capo Spartivento e Capo Malfatano, è un vero sogno di mare incantevole. A Capo Malfatano, a nord, ci si  inoltra in un piccolo fiordo ridossato dal maestrale ideale per passare la notte. Sul lato ad est della rada c’è la Tuerredda, una lingua di sabbia bianca con una piscina naturale turchese ( posto incredibile ). 

 

Oltre Capo Malfatano, si incontra il tratto più selvaggio e Navigando verso Capo Teulada bisogna tenersi lontani dalla costa, a tratti inaccessibile per via del poligono della Nato, che inizia all’Isola Rossa e prosegue per circa 10 miglia di costa .

 

Sul lato ovest del capo, Cala D’Aligusta, piccolo fiordo ben ridossato al mare di scirocco ma esposto a quello di maestrale. Si nuota in un caleidoscopio azzurro, turchese, smeraldo davanti alla spiaggetta di sabbia finissima di Cala Zafferano.

 

Porto Pino, protetta da altissime dune sul lato est, mare turchese incredibile. Da Capo Teulada all’isola di San Pietro, si naviga per venticinque miglia, lasciandosi sulla sinistra l’isola La Vacca e a dritta Capo Sperone, a Sud dell’isola di Sant’Antioco. Sulla costa occidentale di Sant’Antioco, il mare gioca con le rocce formando piscine naturali.

 

La prua è su Carloforte un pezzo di Liguria una costola di Pegli che a meno di 10 miglia è annunciata dalle case color pastello. Dal borgo di carruggi e piazzette echeggiano cantilene in dialetto ligure. Nella parte sud dell’isola incontriamo Punta delle Colonne, dove due faraglioni antropomorfi, ricordano i monoliti dell’isola di Pasqua, di fronte sulla vicina Sant’Antioco la spiaggia di Salinas è un altro posto incantevole.

 

Con condizioni ideali di vento e mare ci si può spingere poco verso Nord, lungo la costa sarda di Nebida e Masua, la più bella del Mediterraneo secondo Jacques Cousteau, con le le storiche miniere del Sulcis sotto il faraglione del Pan di Zucchero, davanti, le architetture della miniera di Porto Flavia